Clandestini, uno scandalo senza fine

Gli italiani corrono sempre in aiuto del vincitore

(Ennio Flaiano)

Advisor Abbate - sbarchi

Oramai, ad essere sincero, non ricordo neppure più da quanto in Italia si parla di clandestini, oppure come falsamente sono chiamati migranti che fanno i “viaggi della speranza”.

Come Advisor viaggio parecchio ed ho quindi la fortuna di incontrare persone di più culture. Orbene, è di venuta quasi una prassi che una volta terminata la riunione di lavoro, quindi in completa informalità, qualcuno alla fine mi domandi come possa un Paese che si reputi sovrano a permettere che persone in così gran numero vadano a minacciare i confini nazionali.

In effetti, la questione non è di certo di poco conto. Oramai i barconi carichi di persone provenienti dall’Africa fanno la spola con l’Italia, una sorta di traghetto. L’ignavia dell’Italia, pur tuttavia, non è di certo solitaria.

Advisor Abbate - Clandestini 2La comunità Europea, sempre pronta a pontificare e bacchettare, se ne sta lavando brillantemente le mani. Un mio carissimo amico romano proprietario di un delizioso ristorante a Trastevere, direbbe “quando a grilli e quanno a tordi”. Una antica saggezza popolare che come al solito sa sintetizzare la situazione che si vive in Italia.

Ma la cosa che, ad essere sinceri, mi spaventa di più, non è solamente l’incapacità da parte dei governi italiani di arginare gli sbarchi dei clandestini, quanto ascoltare un Presidente della Camera come lo è Laura Boldrini, asserire: “Alloggi popolari? Precedenza agli immigrati”.

Ora, passi la pietà cristiana, passi il voler essere compassionali, ma il divenire di fatto paladini di persone che vogliono entrare in maniera clandestina nel nostro Paese, è davvero troppo.

Advisor Abbate - Dichiarazione BoldriniSe una della massime cariche di questo paese afferma certe cose, ti fan ben capire quale possa essere il pensiero generale del Governo. Ma la cosa che appare, a dir poco, assurda è che nessuno spiega cosa farci di tutti questi clandestini. Un numero impressionante al quale viene dato vitto e alloggio e che ci cittadini, ob torto collo, se ne fanno carico.

E sì, perché alla fine tutti questi costi ricadono sulle spalle dei cittadini, su chi a cinquant’anni si trova a dover trovare un lavoro, su chi ogni giorno deve far quadrare i conti, su chi deve combattere e lottare per poter assicurare alla propria famiglia un dignitoso presente. I conti non li paga di certo il Presidente della Camera o del Governo.

In tutta la mia carriera di Advisor non ho mai visto una classe politica come quella italiana. Pur tuttavia, molto di quanto sta avvenendo in Italia è anche colpa dei cittadini. Se una popolazione come quella della Germania dell’Est, ove il sistema di controllo non era di certo come quello italiano, è riuscita ad abbattere un muro, a porre fine ad un regime di terrore dove potevi essere arrestato soltanto perché avevi starnutito, mi chiedo cosa aspetti la popolazione italica a prendere tutta, ma proprio tutta la classe politica è metterla su un bel barcone per poi lasciarla nel mezzo del Mediterraneo.

Advisor Abbate - clandestini nelle regioniÈ incredibile. Più calci prendono in faccia e più la gente ha paura di reagire. Ma non è più che sufficientemente chiaro che siamo sotto attacco, che siamo invasi? Non occorre di certo un genio per comprendere quali problematiche vi siano.

D’altra parte la classe politica, i vari duchi, principi e signori, già più di quattro secoli fa erano municipalistici, rissosi, gretti e incapaci, solo pronti a fronteggiarsi appoggiandosi ai grandi dell’epoca. Non per nulla, sembra, pare che, il Guicciardini coniò la frase “o Franza o Spagna, purché se magna”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...