Invecchiamento demografico ed economia, un problema o una nuova risorsa?

La vita sarebbe infinitamente più felice se potessimo nascere all’età di ottant’anni e gradualmente avvicinarci ai diciotto

Mark Twain

Come Advisor, concordo nell’importanza di valutare in maniera attenta e concreta se l’invecchiamento della popolazione induce, a lungo termine, ad un rallentamento dell’economia, oppure se tutto ciò deve essere visto e considerato come una nuova risorsa. Di fatti, l’accresciuta età media della popolazione è una classica medaglia a due volti.

Da Advisor, quindi, reputo necessario interpretare correttamente le varie sfaccettature della questione, anche perché, per poter decifrare al meglio la criptica situazione e trovare le giuste soluzioni, è assolutamente prioritario conoscere a fondo questo particolare fenomeno.

Il dato di partenza è che in Italia le nascite sono meno numerose e, di contro, la popolazione sta invecchiando. È ovvio, che tutto ciò comporta la necessità di comprendere quali siano i rischi per affrontare la tematica anche sotto l’aspetto economico.

Le generazioni nate dopo la guerra sono, in sostanza, molto più numerose di quelle che le hanno precedute. Il loro pensionamento rappresenta uno shock enorme per l’equilibrio dei sistemi sociali. I sistemi pensionistici sono stati gravemente colpiti e anche la situazione sanitaria rischia di essere fortemente destabilizzata. Le risposte demografiche all’invecchiamento, tuttavia, non sono così ovvie da attuare.

Aumentare il tasso di natalità è difficile e l’aumento dei flussi migratori è molto controverso. Mi sembra, quindi, che la risposta principale debba venire dall’aumentata partecipazione delle donne al mercato del lavoro, che è ancora molto al di sotto di quella degli uomini.

Una politica proattiva sarebbe, di conseguenza, in grado di influenzare in modo significativo il deterioramento del rapporto tra persone attive e inattive. Questa politica deve essere basata su due pilastri.  La ricerca della lotta contro la discriminazione delle donne nel mercato del lavoro, e un nuovo orientamento delle politiche familiari a favore di strumenti che consentano una migliore conciliazione della vita privata e familiare.

In pratica, il lavoro delle donne e l’alto tasso di natalità non si escludono a vicenda e possono andare di pari passo se vengono predisposti adeguati sistemi di assistenza all’infanzia.

Ma quanto è valido il concetto che una popolazione con nascite in declino invecchierà più velocemente e che il tutto porta ad un rallentamento economico? Non a caso, la questione legata alla dinamica demografica, oltre che far parte dei fattori di crescita di un paese, è un importante aspetto dell’economia.

Non c’è dubbio che gli sviluppi demografici abbiano effetti sulla ricchezza di un paese e persino sulla ricchezza pro capite. Nondimeno, la relazione tra variabili demografiche e variabili economiche è statisticamente complessa da studiare perché se i dati demografici possono influenzare la crescita economica, è vero anche il contrario.

Per capire le differenze nella crescita economica da un paese all’altro, un indicatore demografico rilevante è la percentuale di persone in età lavorativa nella popolazione. La crescita è tanto più forte in quanto questa quota è elevata. Per questo motivo, un calo del numero di nascite ha un effetto a breve termine piuttosto positivo sulla crescita perché riduce meccanicamente i costi sostenuti dai bambini, che non partecipano alla produzione.

Tuttavia, questo effetto positivo è solo temporaneo. Una popolazione con nascite in declino, in conclusione, ha necessità che vi siano delle politiche familiari più concrete e attente proprio per evitare un rallentamento economico.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.