L’importanza di sapersi imporre sui nuovi mercati

Da Advisor sono dell’idea che ogni opzione, strategia e decisione può solamente dalla scelta che s’intende mettere in atto. Una volta chiarito tale punto, quindi, si potrà pensare anche al costruire il futuro, facendolo mediante un’attenta pianificazione strategica. Quest’ultima, infatti, è un processo creativo grazie al quale ogni tipo di ditta avverte le pressioni del mercato e percepisce, pertanto, il bisogno di mobilitare tutte le sue forze al fine di costruire il proprio futuro.

Da Advisor ritengo la storiella se sia nata prima la gallina o l’uovo, potrebbe essere ben applicata anche per dare la risposta sul come  imporsi sui nuovi mercati. Difatti per far ciò si deve stabilire se si voglia creare un prodotto che sia adatto al mercato che si desidera “conquistare”, o se si sia alla ricerca di un mercato che abbia necessità di quanto come azienda ci troviamo a produrre. Si tratta di valutazioni imprescindibili.

Per fare correttamente tutto questo, è si devono anche considerare quelle che sono le condizioni del mercato e di conseguenza valutare la propria di condizione. Quando si tratta di costruzione aziendale, fra le altre cose, si deve tenere conto che il futuro tecnicamente si basa su quello potrebbe avvenire. Non per niente, l’unica certezza è che un cambiamento è sempre inevitabile continuerà, motivo per il quale è di importanza fondamentale sapersi adattare a tal tipo di realtà.

Un processo di strategica pianificazione si avvia facendo chiarezza in sé su siano le finalità aziendali, la attività che s’intenderà intraprendere, oltre al valutare le aspettative personali e del business. È inoltre saper allineare i diversi punti di vista, come anche descrivere ed identificare le competenze aziendali e individuali, sviluppare una determinata metodologia laddove le competenze manageriali così come la strategia del business sia elaborate con prospettive non solo presenti ma anche future. Basilare anche istituire metodologie per monitorare le prestazioni dei processi, delle persone e dei sistemi.

Infatti, rammento sempre come sia importante il saper motivare il proprio team e farne un costante impegno il seguire le tematiche che si potrebbero sviluppare con il trascorrere del tempo. La collaborazione è una skill che rappresenta per l’azienda un vantaggio competitivo. È, di fatto, l’unire gli sforzi dei membri della squadra, il che consente il raggiungere obiettivi e benefici comuni.

I problemi dell’oggi sono interconnessi. Non esiste più la possibilità di trovare o applicare delle soluzioni isolate: solamente quelle sistemiche sono in grado di funzionare. Si deve cooperare per poter individuare e applicare soluzioni sistemiche. Quindi, i singoli individui devono imparare a cooperare, se si desidera poi porre le premesse per andare alla “conquista” dei mercati nuovi o vecchi che siano.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.